Siete in: home page


Cucina Mauriziana


Le diverse culture coesistenti fanno di Mauritius una delle località più varie e ricche a livello gastronomico. La cucina mauriziana o creola, alterna sapori indiani alle rougailles creole, il pollo in agrodolce cinese alle zuppe francesi, tutti questi, esaltati dalle spezie.
Gli ingredienti base della cucina creola sono: pomodori (conosciuti come “pommes d’amour”), cipolle, zenzero, aglio e vari tipi di pepe, mentre cuori di palma, camarons (grossi gamberi), cervo e cinghiale selvatico sono gli ingredienti preferiti della cucina francese. Pesce fresco e frutti di mare costituiscono la base della cucina cinese.

Si mangia soprattutto pesce, ma anche le carni non vanno penalizzate.
Il piatto nazionale è "Le carri"; consumato quasi quotidianamente dai mauriziani. Il carri è un tipico modo di cucinare la carne (pollo, montone, cervo o capretto), la verdura o il pesce, in olio, aglio, pomodoro, cipolla, zafferano ed altre spezie. Normalmente si accompagna con riso bollito senza sale oppure con rougail, una salsa piccantissima a base di pomodori, peperoncino, zenzero, cipolle, timo, aglio e sale.
Nelle Mauritius si mangia molta carne di cervo, cucinata al forno, con verdure, riso e legumi vari. Nella stagione di caccia si mangia ottima carne di lepre e barbecue di cinghiale.
Altre specialità dell’isola, sono:

  • Mauritius: vindaye
    Mauritius: vindaye
    la vindaye, di origine indiana, consiste in una salsa a base di olio, aceto,aglio, cipolla, zafferano e peperoncino; si serve fredda ed è usata anche per marinate di pesce.
  • il chutney, di origine indiana, salsa agrodolce che accompagna diversi piatti: molto gustoso quello a base di pomme d'amour
  • il bol renversè, zuppa di gamberetti, tagliatelle e pollo, proveniente dalla cucina cinese;
  • la youm koumg, specialità a base di cocco e frutti di mare proveniente dalla cucina cinese;
  • la salade de palmiste, ovverro l'insalata di cuori di palma
  • il marlin fumè: risposta esotica al nordico salmone, pesce marlin affummicato
  • camarons a la mauricienne: gamberi in salsa d'aglio e pomodoro, speziatissimo
  • salade de palmiste: insalata di cuori di palma, è un antipasto.
  • carri ourite: curry di piovra

I frutti di mare ed i pesci sono generalmente cotti con spezie o alla cinese o semplicemente al curry, oltre al metodo tradizionale francese.

Mauritius offre una gran quantità di frutta esotica: papaie, angurie, ananas, litchi, manghi, cocco, guaiavi, limoni verdi.



I dolci hanno i tipici gusti orientali: goulab-jamoon, farina, latte condensato o zucchero, moutailles, pasta fritta di farina di riso, colorata con sciroppo, gateaux coco, noce di cocco grattugiata e zucchero, aromatizzata con ananas e vaniglia.

La bevanda locale è il rhum: coud'sec (rhum bianco) e il coud (rhum invecchiato), più aromatico. Il migliore si chiama Maistay e ha per simbolo un veliero. Interessante è il punch creolo, a base di rhum, aromi vari e sciroppo di canna. Il vino che si trova è quello francese o sudafricano, mentre la birra è fatta sull’isola: la Phoenix, bionda e leggera, molto vellutata e spumeggiante.
Poi c’è il lassi, composto da yogurt allungato con ghiaccio e thè e l' alood, gustosa bevanda ottenuta con sciroppo di rosa e semi di alood. Ancora, il caffè creolo, con tanto di scorze di agrumi e rum, servito flambé, o il coulé, caffè filtrato insieme alla vaniglia.
Per gustare i piatti mauriziani si può spaziare dai piccoli caffè, alle bancarelle lungo le strade, ai ristoranti più cari.





Mappa del sito
Mappa del sito